Feed RSS

Archivio dell'autore: pinuccia513

Buona giornata

Inserito il

Saremo giudicati sull’amore.
Buona settimana.
A Dio piace di più un’azione, per quanto piccola, fatta di nascosto e senza il desiderio che sia conosciuta, che mille altre compiute con il desiderio che siano vedute dagli uomini. Infatti a colui che agisce per Dio con purissimo amore, non solo non importa di essere veduto dagli uomini, ma non agisce neppure per essere veduto da Dio; anzi se questi non dovesse saperlo, l’anima non cesserebbe di rendere a Lui gli stessi servizi con la stessa allegrezza e con la stessa purezza di amore.
Alla sera della vita, saremo giudicati sull’amore.
Ricordati che Dio regna solo nell’anima pacifica e disinteressata.

da Facebook Don Peppino Labanca

Preghiera a Dio

Inserito il

Nelle tue mani, o Dio Mi abbandono, o Dio, nelle tue mani. Gira e rigira quest’argilla, come creta nelle mani del vasaio. Dalle una forma e poi spezzala, se vuoi. Domanda, ordina, cosa vuoi che io faccia? Innalzato, umiliato, perseguitato, incompreso, calunniato, sconsolato, sofferente, inutile a tutto, non mi resta che dire, sull’esempio della tua […]

via Nelle tue mani, o Dio — tavolozza di vita

FESTA DELLA MAMMA

Inserito il

Auguri a tutte le mamme

Grazie mamma

perché mi hai dato
la tenerezza delle tue carezze,
il bacio della buona notte,
il tuo sorriso premuroso,
la dolce tua mano che mi dà sicurezza.
Hai asciugato in segreto le mie lacrime,
hai incoraggiato i miei passi,
hai corretto i miei errori,
hai protetto il mio cammino,
hai educato il mio spirito,
con saggezza e con amore
mi hai introdotto alla vita.
E mentre vegliavi con cura su di me
trovavi il tempo
per i mille lavori di casa.
Tu non hai mai pensato
di chiedere un grazie.
Grazie mamma.

Judith Bond

Preghiera alla Madonna di Fatima

Inserito il

Raccogliamoci in preghiera con la nostra dolce Madre che è nei cieli. Maria, Madre di Gesù e della Chiesa, noi abbiamo bisogno di Te. Desideriamo la luce che si irradia dalla tua bontà, il conforto che ci proviene dal tuo Cuore Immacolato, la carità e la pace di cui Tu sei Regina.

maxresdefault

Ti affidiamo con fiducia le nostre necessità perché Tu le soccorra, i nostri dolori perché Tu li lenisca, i nostri mali perché Tu li guarisca, i nostri corpi perché Tu li renda puri, i nostri cuori perché siano colmi di amore e di contrizione, e le nostre anime perché con il tuo aiuto si salvino. Ricorda, Madre di bontà, che alle tue preghiere Gesù nulla rifiuta. Concedi sollievo alle anime dei defunti, guarigione agli ammalati, prezza ai giovani, fede e concordia alle famiglie, pace all’umanità. Richiama gli erranti sul retto sentiero, donaci molte vocazioni e santi Sacerdoti, proteggi il Papa, i Vescovi e la santa Chiesa di Dio.

Maria, ascoltaci e abbi pietà di noi. Volgi a noi i tuoi occhi misericordiosi. Dopo questo esilio mostra a noi Gesù, frutto benedetto del tuo grembo, o clemente, o pia, o dolce Vergine Maria. Amen

Da Papaboys

Una stella in sogno di Poetyca

Inserito il

Una stella in sogno Ho visto e percepito una piccola casa, raccolta e ricca della bellezza delle cose semplici, costruita con legni profumati e con un’ampia finestra. Il camino in Inverno riscalda il cuore e con il suo scoppiettare tiene compagnia. In estate questa casetta diventa un faro, dove tanti gabbiani si raccolgono e cantano […]

via Una stella in sogno — tavolozza di vita

Crostata di mele e crema pasticcera

Inserito il

Amici, condivido la mia crostata di mela, con crema pasticcera. Soffro di glicemia, ma ogni tanto faccio ugualmente, qualche peccatuccio di gola, solo ogni tanto … 🙂  non posso farci niente, sono troppo golosa. Buona giornata a tutti con un grande abbraccio. 🙂

Occorrente: pasta frolla, crema pasticcera, 3 mele golden tagliati a spicchi sottili.
La crostata è questa.
guarnita
ingredienti per la pasta frolla:
farina 350 gr.
zucchero 150 gr.
burro 150 gr. temperatura ambiente.
un pizzico di sale
uova 2 (oppure 3 tuorli)
buccia di limone grattugiata
una mezza bustina di lievito Bertolini

Ingredienti per la crema pasticcera
In mezzo litro di latte
cinque cucciai rasi di farina
cinque cucciai rasi di zucchero
un baccello di vainiglia

Preparazione pasta frolla
unire su una spianatoia tutti gli ingredienti, formare un panetto avvolgerlo in una pellicola trasparente e tenerlo in frigorifero per una mezz’ora.
in tanto preparo la crema pasticcera.
Per far si che non si formino grumi, un una pentola lavoro uova e zucchero poi aggiungo la farina e per ultimo il latte.
quando la crema si è addensata la lascio raffreddare. Intanto  imburro ed infarino, una tortiera per crostate di 22 cm circa.
Tiro con il matterello la sfoglia di pasta frolla.
tenendone un poco per fare delle strisce di decorazione.

pasta frolla

sfoglia di pasta frolla

fodero la tortiera e taglio la parte superflua.

disco di c.

disco di pasta frolla in tortiera

Preparo le mele  spicchi

mele

mele a spicchi

le dispongo in cerchio, sulla frolla

con mele

mele a spicchi

e gli verso sopra la crema pasticcera fredda.

con crema

crema e decoro a strisce

la inforno a 180° per 50 minuti circa.
spero di avervi fatto cosa gradita, io lo trovo favolosa!

Papa Francesco al Cairo

Inserito il

mare-notturno
papa francesco al Cairo

Per Dio, è meglio non credere che essere un falso credente, un ipocrita!”.

“La fede vera è quella che ci rende più caritatevoli, più misericordiosi, più onesti e più umani; è quella che anima i cuori per portarli ad amare tutti gratuitamente, senza distinzione e senza preferenze; è quella che ci porta a vedere nell’altro non un nemico da sconfiggere, ma un fratello da amare, da servire e da aiutare; è quella che ci porta a diffondere, a difendere e a vivere la cultura dell’incontro, del dialogo, del rispetto e della fratellanza; ci porta al coraggio di perdonare chi ci offende, di dare una mano a chi è caduto; a vestire chi è nudo, a sfamare l’affamato, a visitare il carcerato, ad aiutare l’orfano, a dar da bere all’assetato, a soccorrere l’anziano e il bisognoso (cfr Mt 25,31-45). La vera fede è quella che ci porta a proteggere i diritti degli altri, con la stessa forza e con lo stesso entusiasmo con cui difendiamo i nostri. In realtà, più si cresce nella fede e nella conoscenza, più si cresce nell’umiltà e nella consapevolezza di essere piccoli”.

fonte: Facebook Don Peppino Labanca

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: