Feed RSS

Archivio dell'autore: Pinuccia Dattoli

Preghiera-Gesù Eucarestia

 

20190309_222146

Attratti dal tuo amore, siamo qui per te,
Tiadoriamo perché sei bellezza
Ti ringraziamo perché sei bontà
Ti amiamo perché sei l’amore.

Riversiamo sul tuo cuore di uomo e di Dio
La nostra povera Vito.
Deponiamo nelle tue mani tradotte
l’estremo bisogno che abbiamo di assoluto,di speranza, di senso.

Gesù, uomo dei dolori e avvezzo al patire, conforta i malati, allevia le loro sofferenze, guarisci le loro ferite,
E preservati tutti dalla disperazione.

Ti affidiamo i lontani da te
Per indifferenza, orgoglio, rabbia o pigrizia. Signore che sei la luce, illuminali e indica loro la strada del
Ritorno,non permettere che rimangano nella tenebra, per sempre.

Spezza per tutti il tuo pane
E accoglici nel tuo santo amore. Amen

 

Mercoledì 6 marzo (delle ceneri) -Catechesi di papa Francesco sulla quaresima

Quaresima

VANGELO – Matteo 6,l-6.16-18
1 – Convertiti e credi al Vangelo.
2 – “Ricordati che sei polvere”. Devo essere umile e contento. Umile e attivo.

“PER IL DILAGARE DELL’INIQUITÀ L’AMORE DI MOLTI SI
RAFFREDDERÀ” (MT 24,12)

Di fronte ad eventi dolorosi, alcuni falsi profeti inganneranno molti, tanto da
minacciare di spegnere nei cuori la carità che è il centro di tutto il Vangelo. Quali
forme assumono i falsi profeti?
Essi sono come “incantatori di serpenti”, ossia approfittano delle emozioni umane
per rendere schiave le persone e portarle dove vogliono loro. Quanti figli di Dio
sono suggestionati dalle lusinghe del piacere di pochi istanti, che viene scambiato
per felicità! Quanti uomini e donne vivono come incantati dall’illusione del
denaro, che li rende in realtà schiavi del profitto o di interessi meschini! Quanti
vivono pensando di bastare a sé stessi e cadono preda della solitudine!
Altri falsi profeti sono -quei “ciarlatani” che offrono soluzioni semplici e
immediate alle sofferenze, rimedi che si rivelano però completamente inefficaci: a
quanti giovani è offerto il falso rimedio della droga, di relazioni “usa e getta”, di
guadagni facili ma disonesti! Quanti ancora sono irretiti in una vita
completamente virtuale, in cui i rapporti sembrano più semplici e veloci per
rivelarsi poi drammaticamente privi di senso! Questi truffatori. che offrono cose
senza valore, tolgono invece ciò che è più prezioso come la dignità, la libertà e la
capacità di amare. E’ I’inganno della vanità. Non fa meraviglia: da sempre il
demonio. che è <menzognero e padre della vergogna> ( Gv 8,44), presenta il male
come bene e il falso come vero, per confondere il cuore dell’uomo. Ognuno di
noi. perciò, è chiamato a discernere nel suo cuore ed esaminare se è minacciato
dalle menzogne di questi falsi profeti. Occorre imparare a non fermarsi a livello
immediato, superficiale, ma riconoscere ciò che lascia dentro di noi un’impronta
buona e più duratura, perché viene da Dio e vale veramente per il nostro bene.

Papa Francesco

Andare a piedi o in bicicletta fa bene

biciclettata.gif

Andare a piedi o in bicicletta fa bene

Si tratta di uno di quei casi con vantaggi per tutti i soggetti
coinvolti. L’ambito è quello della mobilita sostenibile, ma non
riguarda le soluzioni come le auto elettriche o i mezzi pubblici. qui
si parla della forma più antica di mobilità sostenibile: camminare;
abbinata alle due ruote a pedali. Secondo le stime, ogni viaggio in
bicicletta o a piedi genera in media un risparmio di 130 grammi di
CA2 a chilometro; e un risparmio economico di 20 centesimi di
euro per chilometro percorso senza automobile. Tutto questo,
applicato su vasta scala, può esercitare un impatto non marginale
in senso ambientale (meno traffico, meno
inquinamento), economico (meno costi)
ma anche per quanto riguarda la qualità
della vita. Perché si è scoperto che andare
in bici o a piedi quando è possibile, riduce
lo stress e migliora la salute.

Da: “Avvenire”

Poesia di Olindo Guerrini

In bicicletta
Nel roseo lume della prima aurora,
nella vermiglia pace dei tramonti,
o nel meriggio che avvampando indora
la messe al pian e la vendemmia ai monti,
lungo la siepe che di salvie odora,
lungo i verdi sentier, le fresche fonti,
dove il guardo è intercluso e dove esplora
meravigliosi e liberi orizzonti;
presso il giardin ridente o il campo arato,
entro le selve sussurranti al vento,
tra il canto degli uccelli e i fior del prato,
sovra il ferreo corsier passo contento
come a novella gioventù rinato,
e sano e buono e libero mi sento.

Perdono — ORME SVELATE

Ferite che ancora sanguinano
che non riesci a far rimarginare,
ti tolgono il respiro
e non puoi neanche urlare,
ti rifugi nell’indifferenza
ma ti priva della tua essenza,
sfocata nel limbo dell’anedonia
la tua immagine ha perso i contorni
ed un eterno bianco e nero
ti allontana dal tuo lato più vero.
Il perdono ti restituirà i colori
dando nuovo senso ai giorni,
pennellate di emozioni
riempiranno la tua tela
e finalmente la vita tornerà piena.

Daniele Corbo

via Perdono — ORME SVELATE

Lettera sulla preghiera — DADAWORD

Mi chiedi: perché pregare? Ti rispondo: per vivere. Sì: per vivere veramente, bisogna pregare. Perché? Perché vivere è amare: una vita senza amore non è vita. È solitudine vuota, è prigione e tristezza. Vive veramente solo chi ama: e ama solo chi si sente amato, raggiunto e trasformato dall’amore. Come la pianta che non fa […]

via Lettera sulla preghiera — DADAWORD

Preghiera d’amore e dono per Gesù

cuore-mioO Gesù, Signore della mia vita,
abbi pietà di me peccatore!
Vengo a Te, mio Gesù, mio Dio e mio Tutto,
per dirti che Ti amo
e desidero amarTi del Tuo stesso amore.
Con il cuore contrito,
Ti esalto mio Dio,
perché Tu sei l’Onnipotente,
lo splendore,
la Vita e la mia unica gioia.
Ti adoro mio Dio con tutto il cuore
e imploro benedizioni per tutti i fratelli.
Ti benedico mio Signore
e supplico che i lontani tornino,
per Tua grazia, a Te!
Ti lodo, mio Re,
perché hai fatto belle tutte le cose
e mi hai benedetto con ogni benedizione!
A Te mi offro, mio grande e infinito amore,
per la conversione dei peccatori,
per la salvezza dei morenti,
per la protezione dei più piccoli
maltrattati e abbandonati,
per i peccati del mondo intero.
In Te con Te e per Te
voglio vivere, mio Dio,
voglio sperare,
voglio amare.
In Te confido e a Te mi affido,
mio grande ed infinito amore!

Da-Le figlie di Maria

 

Preghiera-Gesù quanto mi hai amato

Albero
Gesù, quanto mi hai amato!
Tu non sei rimasto nei cieli altissimi a goderti la perfezione del paradiso. Ti sei incarnato per incontrare me!
Per me hai conosciuto la fatica, la stanchezza, la paura, l’angoscia.
Per me hai accettato gli insulti,
L’incomprensione la sofferenza. Per me
Sei morto! Tu hai preso i miei chiodi e mi hai donato il perdono. Hai preso le mie spine e mi hai donato la speranza. Hai preso i miei insulti e mi hai donato
comprensione e misericordia. Hai preso la mia violenza e mi hai dato la tua bontà.
Hai preso la mia indifferenza e mi hai dato la tua tenerezza. Hai preso la mia ingiustizia e mi hai donato la pace e la gioia. Hai preso la mia morte e mi hai dato la vita. Hai preso il mio peccato e mi hai dato l’innocenza.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: