Feed RSS

Costa Croata – I laghi di Plitvice – Redipuglia

                                          Diario di bordo

Image and video hosting by TinyPic

Sabato 3 settembre – Riprendiamo il viaggio visitiamo la città di Mostar in Bosnia. dopo un giro panoramico della città, proseguiamo verso la costa Croata. I panorami sono veramente mozzafiato: Insenature, baie, citta e paesi si susseguono regalandoci scorci indimenticabili.Paesaggio costa CroataProseguiamo verso Spalato. A Split prendiamo l’autostrada in direzione di Plitvice. Non si può non visitare il parco nazionale dei laghi di Plitvice. Ci arriviamo di sera, e passiamo la notte al camping korana a circa 6 km dai laghi ( camping enorme alberato silenzioso, si parcheggia dove si vuole – Camper più 2 persone euro 20) Domenica 4 settembre – Ci avviamo verso la biglietteria per percorrere l’itinerario  “ H “con durata dalle 4 alle 6 ore, con calma e senza fatica in quanto si effettua il percorso dall’alto in basso (Costo del piglietto 32 euro in due ). L’itinerario tocca tutti i laghi partendo da quello più alto che si raggiunge con un trenino gommato. A circa metà dell’itinerario ci si imbarca su un battello. Un giro di circa  venti minuti per poi proseguire a piedi l’altra metà del percorso. Il paesaggio è superlativo e affascinante. Allego qui una slide panoramica per rendere l’idea.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dopo un’abbondante colazione con caffè, latte e croissant, riprendiamo il nostro viaggio. Prendiamo lo svincolo per il raccordo autostradale A4 verso Trieste, la SS202 e continuiamo sulla E70 fino all’uscita Redipuglia – Monfalcone. Arrivo ore 10:00. Lasciamo il camper nel parcheggio ed entriamo a visitare il sacrario militare. Sacrario di RedipugliaL’opera realizzata sulle pendici del monte Sei Busi nel periodo della grande guerra,  si presenta come uno schieramento militare con alla base la tomba di Emanuele filiberto di Savoia – Aosta, comandante della 3ªarmata, ai lati quelle dei suoi generali. Alle spalle si ergono 22 gradoni che contengono le salme dei caduti noti ed i cui nomi figurano incisi in singole lapidi di bronzo. Nell’ultimo gradone troviamo due grandi tombe comuni ai lati della cappella votiva Dove riposano 60.000 caduti ignoti. Il rivestimento della cappella è in marmo nero. Nella cappella e nelle due sale adiacenti sono custoditi oggetti personali dei soldati italiani e austro-ungarici. Il grande mausoleo venne realizzato di fronte al primo cimitero di guerra della 3ª armata sul colle Sanr Elia che oggi è una sorta di museo all’aperto noto come parco della Rimembranza. Lungo il viale adornato da alti cipressi, segnano il cammino cippi in pietra carsica con riproduzioni dei cimeli e delle epigrafi che adornavano le tombe del primo sacrario.

Tomba del milite ignotomuseo di guerra

Terminata la visita al sacrario rotta verso casa. E’ stato un viaggio intenso, pieno di emozioni e sensazioni che rimarranno per sempre nei nostri cuori. Il mistero che circonda Medjugorje, I paesaggi mozzafiato della costa croata. La bellezza dei laghi di Plitvice, la storia che si respira nel sacrario di Redipuglia. Amici camperisti che passate nel mio blog vi consiglio sinceramente di fare questo viaggio merita!!! ne vale la pena.

Annunci

»

  1. stupendoooo senza parole

    Rispondi
  2. Molto bello davvero. Brava Pinuccia. Isabella

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: