Feed RSS

Info

Sono una donna di sessantacinque anni, mi piace il computer ci passo il mio tempo libero. Condivido con gli amici, le mie foto, le mie gif animate i miei viaggi in camper, le poesie e le preghiere che trovo su interneta747f839ac42282e63bca755a4401119 Accetto commenti solo da siti seri!

Annunci

»

  1. _§§§§§§____________§§§§§§§
    §§§§___§§§_______§§§____§§§
    __§§§§___§§§____§§§___§§§§
    ____§§§§_§§§§__§§§§_§§§§
    ______§§§§§§§§§§§§§§§§
    §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
    §§§§§__§§§§__§§§__§§§§_§§§§§§
    §__§§§§§§____§§§____§§§§§§__§
    §____________§§§____________§
    §____________§§§____________§
    §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
    §____________§§§____________§
    §____________§§§____________§
    §____________§§§____________§
    §____________§§§____________§
    §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

    ╔══╗
    ║╔╗╠╦╦═╦═╦╗
    ║╔╗║║║╬║║║║
    ╚══╩═╩═╩╩═╝
    ╔═╗
    ║╔╬═╦══╦═╦╗╔═╦═╗╔═╦╦═╦╦═╗
    ║╚╣╬║║║║╬║╚╣╩╣╬╚╣║║║║║║╬║
    ╚═╩═╩╩╩╣╔╩═╩═╩══╩╩═╩╩═╩═╝
    ───────╚╝
    un brindisi ed un augurio di ogni bene x ogni bollicina-
    un abbraccio ciao

    Rispondi
  2. Rebecca Antolini

    Ciao mi chiamo Rebecca, vedo che abbiamo tante cose in comune…

    Rispondi
  3. Ciao Pinuccia, ho deciso di iscrivermi al tuo blog. Sono una persona con molte sofferenze, per questo motivo mi piace circondarmi di persone che mi ispirano fiducia. Se potremo diventare buone amiche lo vedremo strada facendo…intanto, buona domenica, Giusy

    Rispondi

  4. buona serata, un abbraccio pinuccia♥

    Rispondi
  5. Grazie Rosa! sei meravigliosaaaaa ❤

    Rispondi
  6. Non ti conosco ma il tuo volto esprime Bellezza
    Un sorriso pe te
    Mistral

    Rispondi
  7. ma dimmi questo profilo è il tuo ? https://twitter.com/pinucciamagia… ?? ciao e buona settimana cara amica♥

    Rispondi
  8. Molto dolce questo blog, ha un sapore di casa… 🙂 molti complimenti
    un saluto
    Irene

    Rispondi
  9. schön das ich ihre Seite gefunden habe.

    Rispondi
  10. ciao pinuccia.. come è andata l’eco? …♥

    Rispondi
  11. ciao pinuccia, non ho il tuo ind email…. volevo sapere come stai♥

    Rispondi
    • Grazie Rosa sei gentilissima! Sto come prima, ho un problema alla retina ho l’appuntamento a fine mese da un bravo oculista almeno così mi hanno detto. Dovrò operarmi comunque anche se mi hanno anche detto di non farmi troppe illusioni forse la vista non la recupero! Comunque mi basta che non peggiora la situazione al momento non lo devo sforzare troppo per questo devo stare un po’ alla larga dal PC. Rosa tu lo sai sono molto credente e confido in Gesù lui è misericordioso è può tutto è da un bel po’ che ho messo la mia vita nelle sue mani farà di me quello che vuole.
      Ti ringrazio Rosa non sai che gioia mi hai dato questa mattina con il tuo interessamento, neanche i miei famigliari l’hanno fatto! Ti abbraccio caramente Pinuccia ❤
      Il mio indirizzo: datto.pi@alice.it

      Rispondi
  12. ciao pinuccia, sono passata x lasciarti un saluto e per dirti che ti penso kiss

    Rispondi
  13. Merci Pinuccia de ta visite. Joyeuses Pâques et surtout une bonne santé. Bisous.

    Rispondi
  14. Merci a vous! Bonne et heureuse Pâques

    Rispondi
  15. A te, carissima Pinuccia, che ami tanto il dono della vita, augurandoti buone vacanze, dedico un pensiero particolare:

    IL VIAGGIO

    di Fausto Corsetti

    Appartiene a ciascuno di noi, inizia dalla nascita: il viaggio. Ognuno di noi viaggia, ogni giorno, ora, minuto; cresce, apprende nuove cose e ne perde altre. I percorsi di noi persone comuni non saranno scritti nelle letterature o nei libri di storia, ma ognuno di noi intraprende una strada di vita che a sua volta si intreccia con quella di molti altri. Spesso il significato del viaggio è soprattutto nella sua direzione e la sua meta può materializzarsi in modo imprevedibile e talvolta può addirittura sfuggire, può essere perennemente e vanamente inseguita.
    La vita germoglia proprio dentro ciascuna delle cose che abitano il tempo e lo spazio; è mimetizzata dietro al volto di quanti incrociano i nostri passi, si alimenta dei sentimenti, delle illusioni, delle passioni, delle sconfitte che affollano il cuore di quanti osano mettersi in cammino.
    Sovente ci accade di vivere e di non accorgersene, di aspettare e di non riuscire a riconoscere, di intraprendere e di restare, comunque, insoddisfatti.
    Il sentiero della vita non è tracciabile, non è mai riconoscibile prima di essere percorso. E’ simile al volo di un gabbiano nel cielo, alla rotta di una barca sul mare: la traccia c’è, è riconoscibile, ma soltanto dopo, anzi proprio mentre si realizza.
    Ricorda l’amore. Rimane misterioso il suo percorso, si realizza esattamente nel momento in cui si offre. Il cammino di un uomo e di una donna resta indefinibile, misterioso, eppure è avvolgente, appagante perché impastato di desiderio e di memoria, di passione e di nostalgia, di fisicità e di evanescenza, di provvisorietà e di eterno, di riconoscimento e di meraviglia.
    E non c’è viaggio migliore di quello in cui si impara a lasciar scivolare dentro, nell’intimità, voci, luci, luoghi, sentimenti, timori, silenzi e spazi… consapevoli, alla fine, che nessun viaggio è definitivo.
    La gioia o la delusione non vengono da fuori: affiorano dal proprio profondo.
    Ciò che sazia è il desiderio. Ciò che soddisfa è l’inedito. Ciò che assicura pienezza e gioia è la capacità di cercare e di stupirsi per tutto ciò che c’è di nuovo nella vita e nei volti di coloro che la affollano.
    Passare di luogo in luogo, di viaggio in viaggio, di passione in passione, di cuore in cuore, non è difficile, ma la scommessa, la sfida è un’altra: cercare, riconoscere, accogliere, far durare ciò che provvisorio non è, e che indossa tanto, tanto spesso le vesti della fragilità e del non evidente.
    Il percorso, il cammino non è già tracciato e nessun viaggio è definitivo: anzi, il miglior viaggio è, incredibilmente, quello incompiuto.
    Basta saper ricominciare.

    Rispondi
    • Ogni volta è ricominciare, arriveremo alla fine, sperando di aver lasciato tracce nel nostro percorso, La vita è un dono prezioso, io la amo e la rispetto, perché non è mia, la mia vita appartiene solo a un mio carissimo amico. Vuoi vedere che è amico anche tuo! se si, abbiamo una cosa molto bella in comune. Caro Fausto come sei bravo a scrivere, sai essere così profondo. Ti ringrazio di avermi lasciato questo commento anche a te auguro una felice vacanza. Ti mando un grande abbraccio e ti auguro una buonanotte con tanti bei sogni. ❤

      Rispondi
  16. E’ confortante sapere che le mie parole sono vive, che lasciano un’impronta in questo caotico spazio virtuale in cui si rincorrono notizie, novità, pensieri e altro indefinibile. Ecco, le mie parole sono lì pronte a raccontare una storia e sapere che hanno tenuto compagnia a qualche viandante solitario o che hanno convinto qualcuno a cercare, conoscere Oltre è una grande gioia: abbiamo un Amico in comune!
    Ora so per certo che, se anche in queste prossime settimane dovessi sparire fino a nuovo ordine, sarai e sarete in buona compagnia, qualcosa da leggere lo troverete!

    Le parole non hanno scadenza. Anche i silenzi.

    Un affettuoso abbraccio. Buone Vacanze!

    Fausto

    Rispondi
    • Grazie della visita caro Fausto! Ho aspettato il momento opportuno per pubblicare il tuo commento. Hai lasciato la tua traccia, i viandanti ne trarranno interessanti riflessioni sulla vita. ‘Verba volant, scripta manent’! Buona notte! 😊

      Rispondi
  17. Amo fermarmi e imparare ad abitare con verità e fedeltà tutti gli spazi di vuoto che la vita offre e contiene. Così i miei scritti. Così, è consentito sentire ogni luogo come la propria casa, ogni tempo come quello giusto, ogni incontro come quello atteso. Nulla è sprecato e nulla superfluo. Tutto, allora, diventerà essenziale, prezioso, necessario, creativo.

    La dedica al mio commento è e resta soltanto per te, carissima Pinuccia.

    Un caro affettuoso abbraccio.

    Fausto

    Rispondi
    • Grazie Fausto, ci vuole tanto poco a rendere felice una persona, tu adesso lo hai fatto. I tuoi scritti stanno bene ovunque, e in ogni circostanza lo meritano. Sapessi come mi sono sentita lusingata, per la dedica che mi hai lasciata. Scusami tanto se mi sono permessa di lasciare quel commento a Silvia. Ricambio l’abbraccio, a presto 🙂

      Rispondi
      • Non devi scusarti di nulla. Comprendo e ho compreso profondamente il tuo stato d’animo. E quale sentimento lo abbia generato. A volte, sappiamo molto bene, la realtà è diversa da quanto appare in superficie. E’ necessario approfondire.
        Soltanto nella Fede tutto questo non è necessario: i nostri approfondimenti sarebbero soltanto miserabili insipienze.
        Buona Domenica, buon giorno del Signore.
        Con immutato affetto.
        Fausto

      • Capisco molto bene, quello che hai detto. Mi si sono aperti gli occhi improvvisamente. Il fatto è che quando leggo i tuoi scritti, avverto una sensazione strana, la stessa, che avverto quando leggo alcuni blog che seguo. Non farci caso. Per me la fede resta la cosa più importante. Fausto ricambio l’abbraccio.😘 A presto. Buona domenica. 😘

  18. Ci sono circostanze nelle quali le parole risultano eccessive, ingombranti, non necessarie.
    La parola che parla, la parola che nutre il silenzio assomiglia a un vento leggero: si fa notare, ma entra discretamente, scende nel profondo. Non usa toni violenti. Non si impone con l’irruenza del fuoco. Non dilaga con l’irrefrenabile forza dell’acqua. Sussurra, accarezza, passa accanto, ma poi scompiglia, capovolge, scombina, rigenera.
    Scende in profondità, sospinge fino alla sommità: poi, ricomincia.
    Accompagna, aspetta, riscalda, porta dentro.
    Insegna a scrutare, permette di riconoscere, porta luce, ma lascia che ciascuno dia voce alla vita che porta in sé.
    Non si sostituisce, non dà indicazioni, nemmeno risposte, ma suscita solo domande, curiosità e desiderio nuovo, fino a spingere al cammino, alla ricerca dell’inedito.
    Non teme la solitudine, la Parola che alimenta il silenzio.

    Con un caro affettuoso abbraccio.
    Fausto

    Rispondi
    • Buona sera Fausto, Grazie della tua gradita visita, e per il tuo commento nel mio blog. È vero Fausto quello che hai detto. Tante sono le parole che si dicono, tante si dicono a vanvera, tante ci confondono. Sono poche quelle che alimentano il silenzio e penetrano nel profondo. Deve essere bello ascoltare il selenzio. Soffermarsi, e capire quali sono le cose prioritarie, alle quale dare importanza nella nostra vita. La parola nel silenzio, come brezza leggera che ci accarezza il viso. Mi piace cercarlo nel silenzio. Lui vuole essere cercato. Lo troviamo in ognuno di noi, nel volto di un anziano, nell’innocenza dei bambini, nei bisognosi nei senza tetti. Lui non si impone e non vuole grande cose da noi. Non lo troveremo nella tempesta, ne in un vento impetuoso, neanche in un terremoto, ma in una brezza leggera che ci accarezza, con amore infinito. Apro la porta del mio cuore e non sarò mai più sola. Ricambio l’abbraccio.😘 dolce notte Fausto con tanti bei sogni.

      Rispondi
  19. Profondamente vere le tue riflessioni, cara Pinuccia. Come altrettanto vero è che l’itinerario, il viaggio non è solo “il trasferimento da un luogo all’altro” ma è anche oltrepassare i limiti del noto, imbattersi in nuovi aspetti della Verità.
    Allora si capisce come ci siano frenetici viaggiatori “immobili” e infaticabili amanti dell’altrove che non smettono di scoprire paesaggi ignoti e tesori nascosti proprio perché radicati nell’humus in cui vivono.
    Ogni viaggio termina dove è iniziato, o meglio, non termina mai, ma procede di inizio in inizio… Non finiremo mai di cercare e la fine della nostra ricerca sarà arrivare al punto da cui siamo partiti e il conoscere quel luogo per la prima volta.
    Un circolo vizioso, dunque?
    No, se si riconosce con stupore rinnovato che il punto di partenza non siamo noi ma è Dio in noi. Allora il viaggio è un progressivo penetrare nella profondità dei misteri di Dio attraverso una sempre più consapevole conoscenza di noi stessi e dei nostri limiti. E il riprendere il cammino sarà più dolce.

    Un abbraccio forte. E’ stato dolce sognare.

    Fausto

    Rispondi
    • Questo tuo commento è ancora più difficile per me da capire. Immagino che sei un teologo. Io nel mio piccolo riesco solo a capire che siamo stati creati da polvere e da polvere ritorneremo. Siamo stati generati dall’amore, e che in noi c’è amore di Dio. Il viaggio lo intendo come un percorso nella vita seguendo i suoi comandi, facendo del bene, amando Dio ed il nostro prossimo. Penso anche che se siamo su questa terra, lo siamo per assolvere qualche compito a noi sconosciuto. Dovremo scoprire cosa il Signore vuole da noi. Credo che nessuna cosa succede per caso, ma tutto è prestabilito. Mi parli di nuovi aspetti della verità,io penso a Gesù,che dice io sono la verità è la vita, chi crede in me vivrà in eterno,in questo credo. Oltrepassare i limiti del noto. Il viaggio continua anche dopo la morte, è solo a quel punto che noi scopriremo i nuovi aspetti della verità? Sono troppo ignorante Fausto mi ci vuole ancora tempo per addentrarmi in questi misteri. Ti auguro una buona notte a presto 😊

      Rispondi
      • avevo scritto un commento lungo…per parlare di come mi sento…ma io io io….veramente mi sta troppo stretto questo vestito…mi soffoca.
        Per questo Pinuccia non leggerai più i miei commenti al vangelo,ma quelli di un sacerdote…e spero che questa cosa che ti metto ti piaccia :
        In un momento di onestà

        (Madre Teresa di Calcutta)
        Signore, quando credo che il mio cuore sia straripante d’amore e mi accorgo, in un momento di onestà, di amare me stesso nella persona amata, liberami da me stesso.

        Signore, quando credo di aver dato tutto quello che ho da dare e mi accorgo, in un momento di onestà, che sono io a ricevere, liberami da me stesso.

        Signore, quando mi sono convinto di essere povero e mi accorgo, in un momento di onestà, di essere ricco di orgoglio e di invidia, liberami da me stesso.

        E, Signore, quando il regno dei cieli si confonde falsamente con i regni di questo mondo, fa’ che io trovi felicità e conforto solo in Te.

  20. Per la prima volta commento sul tuo magnifico blog Pinuccia…starei a leggervi per ore …

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: