Feed RSS

Archivi tag: quaresima

Preghiera per la quaresima

7

Signore Gesù,
aiutami a convertire il mio Sguardo.
Donami uno sguardo come quello di Zaccheo.
Capace di cercarti, desiderarti.
Capace di salire in cima ad un albero,
per evitare la folla, pur di vederTi.

Donami uno sguardo come il “giovane” ricco.
Capace di porre domande vere, profonde.
Capace di gettarsi ai tuoi piedi.
Capace di chiamarti “Maestro Buono”.
Capace di sentirsi amato e guardato da Te.

Donami uno sguardo come Maria.
Capace di andare oltre.
Capace di vincere ogni paura e precomprensione.
Capace di cogliere il Tuo amore per me.
Capace di ringraziarTi ogni istante della mia vita.

Donami Maestro Buono
Di non temere le nostre povertà e fatiche, chiusure e peccato.
Donami di non nasconderci e ripiegarci su noi stessi
quando ci dimentichiamo di te e del fratello
Ricorda al nostro cuore che su ogni cosa posi il tuo sguardo d’amore
che perdona e accoglie
Purifica e illumina
Cerca e ama

Mercoledì 6 marzo (delle ceneri) -Catechesi di papa Francesco sulla quaresima

Quaresima

VANGELO – Matteo 6,l-6.16-18
1 – Convertiti e credi al Vangelo.
2 – “Ricordati che sei polvere”. Devo essere umile e contento. Umile e attivo.

“PER IL DILAGARE DELL’INIQUITÀ L’AMORE DI MOLTI SI
RAFFREDDERÀ” (MT 24,12)

Di fronte ad eventi dolorosi, alcuni falsi profeti inganneranno molti, tanto da
minacciare di spegnere nei cuori la carità che è il centro di tutto il Vangelo. Quali
forme assumono i falsi profeti?
Essi sono come “incantatori di serpenti”, ossia approfittano delle emozioni umane
per rendere schiave le persone e portarle dove vogliono loro. Quanti figli di Dio
sono suggestionati dalle lusinghe del piacere di pochi istanti, che viene scambiato
per felicità! Quanti uomini e donne vivono come incantati dall’illusione del
denaro, che li rende in realtà schiavi del profitto o di interessi meschini! Quanti
vivono pensando di bastare a sé stessi e cadono preda della solitudine!
Altri falsi profeti sono -quei “ciarlatani” che offrono soluzioni semplici e
immediate alle sofferenze, rimedi che si rivelano però completamente inefficaci: a
quanti giovani è offerto il falso rimedio della droga, di relazioni “usa e getta”, di
guadagni facili ma disonesti! Quanti ancora sono irretiti in una vita
completamente virtuale, in cui i rapporti sembrano più semplici e veloci per
rivelarsi poi drammaticamente privi di senso! Questi truffatori. che offrono cose
senza valore, tolgono invece ciò che è più prezioso come la dignità, la libertà e la
capacità di amare. E’ I’inganno della vanità. Non fa meraviglia: da sempre il
demonio. che è <menzognero e padre della vergogna> ( Gv 8,44), presenta il male
come bene e il falso come vero, per confondere il cuore dell’uomo. Ognuno di
noi. perciò, è chiamato a discernere nel suo cuore ed esaminare se è minacciato
dalle menzogne di questi falsi profeti. Occorre imparare a non fermarsi a livello
immediato, superficiale, ma riconoscere ciò che lascia dentro di noi un’impronta
buona e più duratura, perché viene da Dio e vale veramente per il nostro bene.

Papa Francesco

Il digiuno gradito a Dio

deserto.jpgGesù vagò nel deserto sconfisse il male. Gesù insegnami a fare la tua volontà.

Il digiuno gradito a Dio

 Astieniti dal giudicare gli altri
Aiuta i deboli gli anziani e i sofferenti
Attieniti dal dire parole offensive
( riempiti la bocca di parole amorevoli )
Attenti alla scontentezza
Ringrazia per quello che hai
Riempi il cuore di gratitudine
Non arrabbiarti, sii paziente
Riempiti di speranza cristiana
Allontana da te le preoccupazioni
Prendi tempo per te
Diventa amico di Dio
Non lamentarti c’è sempre chi sta peggio
Apprezza la vita e le sue meraviglie
Tieniti lontano dallo stress ( chi te lo fa fare)
Riempi la vita di Preghiera
Astieniti dal risentimento
Riempi il tuo cuore di perdono
Non darti Arie, non serve a niente
Riempiti di compassione per gli altri
Non scoraggiarti mai, ma sii fervente nella fede
Liberati da ogni ostacolo che ti allontana da Gesù
Avvicinati a lui ed Amalo sopra ogni cosa

Dal Web

Hmx7ud4q4V2iHVX6_CcCBCt6z-c

Preghiera

Buona giornata a tutti!

Anche oggi siamo qui a ringraziarti, per il grande dono che ci fai ogni giorno … Grazie Signore!
La nostra quotidianità fatta di tante piccole cose, trascorse con serena tranquillità, amore e anche tribolazioni, dove tutto sembra una routine, non diamo importanza al  grande dono, che ci fai Signore, solo quando un qualcosa viene turbare questa nostra quotidianità, ce ne rendiamo conto.

Quaresima 2016

40 giorni di solitudine, digiuno e preghiera, durante i quali il demonio provo per ben 3 volte a metterlo in difficoltà.
40-giorni-nel-deserto

“Misericordia io voglio e non sacrifici” (Mt 9,13)         
“La misericordia di Dio trasforma il cuore dell’uomo e gli fa sperimentare un amore fedele e così lo rende a sua volta capace di misericordia. È un miracolo sempre nuovo che la misericordia divina si possa irradiare nella vita di ciascuno di noi, motivandoci all’amore del prossimo e animando quelle che la tradizione della Chiesa chiama le opere di misericordia corporale e spirituale”. (dal MESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO PER LA QUARESIMA 2016)

 

Ho trovato questa preghiera, non ne conosco la fonte, è talmente bella, non ho resistito alla tentazione di pubblicarla. Un abbraccio a tutti Voi!

CON SIMPLICITA A GESU’

O Mio Gesù,
osti santa d’amore,
vero amico dei poveri e dei sofferenti,
donami un cuore veramente aggrappato a te..
un cuore che non cerchi altro che il tuo bene nel bene degli altri,
plasmami con la tua grazia,
donami la gioia di servirti
la forza di amarti come tu vuoi essere amato,
volgiti a me nella tua tenerezza e rispondimi,
non guardare alla miseria della vita,
al mio peccato a quanto mi opprime, a quanto mi allontana da te,
io non so pregarti,
non so amarti,
non so abbandonarmi a te
ma tu che sei la gioia della mia vita,
tu che sei tutto per me..
ti dono tutto il mio essere, tutta la mia vita
ogni attimo della mia esistenza
sia un atto di amore offerto a te
fa che il mio passato non mi impedisca di lasciarmi guidare
dalla gioia della tua grazia,
dalla semplicità del tuo amore che mai mi abbandona
e nell’oscurità della mia esistenza,
nei momenti di deserto,
quando tutto sembra oscuro nella mia vita
tu abita in me,
tu vieni dentro di me
e fammi essere dolce come te,
tenero e forte come nessuno può esserlo senza di te….
Tu conosci bene il mio peccato e la mia miseria
Tu sai bene quanto e come sono tentato
Ma non lasciarmi cadere nel buio, non lasciarmi sotterrare dalla miseria
Della mia fragilità ma sempre sollevami alla tua guancia
Come un bimbo, come un tenero bimbo
E anche quando non saprò servirti nei fratelli, anche quando non saprò scorgere la tua presenza in chi soffre, tu amami come sono,
e fammi rinsavire, fa che sempre ti possa riconoscere e scoprirti
In ogni fratello che soffre possa scoprire il tuo volto
Possa innamorarmi della tua dolce presenza
E soprattutto o mio Gesù…
Rendimi ostia spezzata…
Fa di me un corpo che si dona
Che si offre
Come vittima d’amore per te ora e sempre.

Amen.

Tempo di Quaresima

Il digiuno è il nostro senso di vivere la parola di Dio. Non digiuna veramente
Chi non sa nutrirsi della Sua parola.
La Quaresima ci prepara alla Settimana santa della Passione del Signore. Gesù digiunò quaranta giorni nel deserto. La Quaresima è un tempo di conversione, di ritorno a Dio, di ripensamento, di pentimento; è un tempo per riflettere sul cammino della propria vita, sul senso della propria esistenza, è un’occasione per fermarsi e chiedersi: dove sto andando? A che servono le attività che occupano tutta la mia vita, il lavoro, i divertimenti, gli impegni? Qual è il senso di tutto ciò? Quale ruolo ha Dio nella mia vita?Quaresima
Preghiera di quaresima

Tra le sabbie del mio deserto,
sotto il sole infuocato del mio tempo,
cerco un pozzo che abbia acqua pulita,
capace di togliere la sete d’infinito che è dentro di me.

So che esiste da qualche parte
perché sono inquietato dal mistero
e devo trovarlo prima che scenda la notte.

Attingo acqua dal pozzo del denaro ed ho sempre più sete;
al pozzo del piacere e sento prosciugarmi la gola.

Attingo acqua al pozzo del successo
e mi sento annebbiare la vista,
al pozzo della pubblicità e mi ritrovo come uno schiavo.

Sono forse condannato a morire di sete,
inappagato cercatore di certezze assolute?

Ma se scavo dentro di me,
sotto la sabbia alta del mio peccato;
se scavo nei segni del tempo,
sotto la sabbia ammucchiata
dal vento arruffato del quotidiano,
trovo la sorgente di un’acqua viva e pura,
che disseta in eterno,
tanto che chi ne beve non ha più sete
perché è generata e filtrata
dal tuo amore, o Signore, generoso e gratuito,
era già promessa nei tempi antichi
ed ora è sgorgata in abbondanza nel segno della tua Parola.
Mi disseto a questa sorgente,
custodita dalla mia Chiesa,
che per questo si fa ogni giorno fontana del villaggio
per salvare tutti gli assetati del mondo.
Amen.

Quaresima tempo di riflessione

Il digiuno

Il digiuno

Gesù nel deserto

Gesù nel deserto

Il digiuno è il nostro senso di vivere la parola di Dio. Non digiuna veramente
Chi non sa nutrirsi della Sua parola.
La Quaresima ci prepara alla Settimana santa della Passione del Signore. Gesù digiunò quaranta giorni nel deserto. La Quaresima è un tempo di conversione, di ritorno a Dio, di ripensamento, di pentimento; è un tempo per riflettere sul cammino della propria vita, sul senso della propria esistenza, è un’occasione per fermarsi e chiedersi: dove sto andando? A che servono le attività che occupano tutta la mia vita, il lavoro, i divertimenti, gli impegni? Qual è il senso di tutto ciò? Quale ruolo ha Dio nella mia vita?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: