Feed RSS

Archivi tag: presenza

Sul razzismo non si scherza

 

shapeimage_1.png

Riflessione

Sul razzismo non si scherza
Intervista a don Virginio Colmegna di Milano

Qual è la situazione oggi, in Italia?
Col razzismo non si può scherzare. Non si deve far finta di nulla.
Avvertiamo un clima di paura, chiusura, ostilità verso gli immigrati
che cresce. E che sta contagiando anche i giovani. Nel contempo
percepiamo i timori e le sofferenze degli immigrati. Anche di quelli
regolari: è come se dovessero giustificare la loro presenza fra noi,
mentre da anni sono parte della nostra vita sociale e contribuiscono
al nostro benessere. Il senso della dignità di ogni persona e la
generosità straordinaria – che sono alla radice delle culture del
nostro Paese – rischiano di essere compromesse dalle paure, dalle
parole d’odio, dall’ignoranza, dagli slogan politici, che mentre
promettono più sicurezza, generano solo più insicurezza e paura.
Che cosa propone?
Serve un grande lavoro culturale, educativo e spirituale. E serve
intransigenza contro linguaggi e gesti di odio.
In Italia abbiamo 2,5 milioni di persone non autosufficienti. Hanno
bisogno di assistenza: perché non riapriamo i flussi per lavoro?
Inclusione sociale e lavoro: sono questi i cardini di una politica del-
l’immigrazione che genera sicurezza per tutti. Dobbiamo essere
intransigenti con l’illegalità e la corruzione, ma a partire dalla
cultura della fraternita. Chi fa politica non usi la paura per costruire
consenso e raccogliere voti.
La diffidenza verso lo straniero la vede crescere anche tra i fedeli cattolici?
Sì, ed è una preoccupazione  grossa. Credo ci sia molto da fare, per
far capire ai credenti che il nostro atteggiamento verso gli stranieri e
l’immigrazione ha a che vedere col Vangelo e la fede. Oggi c’è una
religiosità del distacco tra fede e vita, una deriva individualista che
rischia di corrodere la Chiesa dall’interno. Serve una sveglia!

Da: “Avvenire” – 7 agosto 2018

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: