Feed RSS

Archivi tag: Maria

Poesia-di Maria Stella Schilizzi-Anelito

 

luminoso.jpg

Anelito

Non per il tuo sorriso, è che ti amo,
non per la tua gioia o il tuo trionfo,
neanche per il tuo corpo e la tua fede
io ti amo.

Ti amo
per la lotta che hai nel cuore
e la tristezza che l’accompagna,
per il nemico che ti vive accanto
e per le tue sconfitte.
Per il tuo lamento oscuro.

Ti amo
per quel tuo divenire quotidiano,
che ti porta dove non sai
e neppure io so.

Ti amo per tutto
per questo tuo amore di tragedia
che ti accompagna a me
come un ruvido tronco
graffiato dall’unghia del tempo.

Preghiera semplice di affidamento a Maria

Maria, madre mia,

mi affido a te.

Maria, speranza mia,

confido in te.

Maria, fiducia mia,

mi fido di te.

Maria stella della mia vita,

fammi amare Gesù,

come l’hai amato tu.

Buonanotte

La prima volta che ho sentito questa canzone mi è venuta la pelle d’oca.
Quando ha dovuto soffrire questa mamma ai piedi della croce
è bellissima ascoltatela.
Un abbraccio a tutti di vero cuore ❤ Buonanotte


Preghiera

Facciamo tutti insieme questa preghiera a Maria Santissima
FB_IMG_1465972762143

Preghiera a Maria Santissima

Santissima Vergine Immacolata e Madre
mia Maria, io, il più miserabile di tutti i
peccatori, ricorro oggi a te, Madre del
mio Signore, Regina del mondo, Avvocata,
Speranza e Rifugio dei peccatori.
Ti venero, grande Regina, e ti ringrazio
di tutti i doni che mi hai concesso finora,
specialmente di avermi liberato dall’inferno
che tante volte ho meritato.
Ti amo, Signora amabilissima, e per l’ amore
che ho per te prometto di volerti sempre servire
e di fare quanto posso affinché anche gli altri
ti amino. Ripongo in te tutte le mie speranze,
la mia salvezza. O Madre di misericordia,
accettami come tuo servo, accoglimi sotto
il tuo mantello, e poiché sei tanto potente in Dio,
liberami da tutte le tentazioni, oppure ottieni mi
la forza di vincerle fino alla morte. A te chiedo
il vero amore a Gesù Cristo e da te spero di
ottenere l’aiuto necessario per morire santamente.
Madre mia, per il tuo amore a Dio, ti prego
di aiutarmi sempre, ma particolarmente
nell’ultimo momento della mia vita.
Non lasciarmi finché non mi vedrai salvo
in cielo a benedirti ed a cantare le tue
misericordie per l’ eternità. Amen.

Preghiera

S,-Maria

1953b54a
PREGHIERA DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI

Maria, Madre del sì, tu hai ascoltato Gesù
e conosci il timbro della sua voce e il battito del suo cuore.
Stella del mattino, parlaci di Lui
e raccontaci il tuo cammino per seguirlo nella via della fede.
Maria, che a Nazareth hai abitato con Gesù,
imprimi nella nostra vita i tuoi sentimenti,
la tua docilità, il tuo silenzio che ascolta
e fa fiorire la Parola in scelte di vera libertà.
Maria, parlaci di Gesù, perché la freschezza della nostra fede
brilli nei nostri occhi e scaldi il cuore di chi ci incontra,
come Tu hai fatto visitando Elisabetta
che nella sua vecchiaia ha gioito con te per il dono della vita.
Maria, Vergine del Magnificat,
aiutaci a portare la gioia nel mondo e, come a Cana,
spingi ogni giovane, impegnato nel servizio ai fratelli,
a fare solo quello che Gesù dirà.
Maria, poni il tuo sguardo sull’Agorà dei giovani,
perché sia il terreno fecondo della Chiesa italiana.
Prega perché Gesù, morto e risorto, rinasca in noi
e ci trasformi in una notte piena di luce, piena di Lui.
Maria, Madonna di Loreto, porta del cielo,
aiutaci a levare in alto lo sguardo.
Vogliamo vedere Gesù. Parlare con Lui.
Annunciare a tutti il Suo amore.
1953b54a

Il Manto della Vergine

 

vergine-di-GuadalupeSCOPERTE NEL MANTO DELLA VERGINE DI GUADALUPE
Vuoi leggere qualcosa che non solo ti sorprenderà ma ti cambierà per sempre? Allora leggi quello che la scienza ha scoperte nel manto della Vergine di Guadalupe:
1. Studi oftalmo logici realizzati sugli Occhi di Maria hanno scoperto che avvicinando loro la luce, la retina si contrae e ritirando la luce, torna a dilatarsi, esattamente come accade ad un occhio vivo.
2. La temperatura della fibra di maguey (ricavata da una pianta) con cui è costruito il mantello mantiene una temperatura costante di 36.6 gradi, la stessa di una persona viva.
3. Uno dei medici che analizzò il manto collocò il suo stetoscopio sotto il nastro con fiocchi che Maria ha intorno alla vita (segnale che è incinta) e ascoltò battiti che si ripetevano ritmicamente, contò 115 pulsazioni al minuto, come per un bebè nel ventre materno.
4. Non si è scoperto nessun tratto di pittura sulla tela. In realtà, a una distanza di 10 centimetri dall’immagine, si vede solo la tela cruda: i colori scompaiono. Studi scientifici non riescono a scoprire l’origine della colorazione che forma l’immagine, né la forma in cui la stessa è stata dipinta. Non si riscontrano tracce di pennellate né di altra tecnica conosciuta. Gli scienziati della NASA affermarono che il materiale che origina i colori non è nessuno degli elementi conosciuti sulla Terra..
5. Si è fatto passare un raggio laser lateralmente sopra la tela, e si è evidenziato che la colorazione non è né al dritto né al rovescio, ma che i colori fluttuano a una distanza di tre decimi di millimetro sopra il tessuto, senza toccarlo. I colori fluttuano nell’aria, sopra la superficie del Mantello.
Ti sembra sorprendente? Allora sorprenditi ancor più con queste altre scoperte:
6. La fibra di maguey che costituisce la tela dell’immagine, non può durare più di 20 o 30 ani. Vari secoli fa si dipinse una replica della immagine su una tela di fibra di maguey simile, e la stessa si disintegrò dopo alcuni decenni. Mentre, a quasi 500 anni dal miracolo, l’immagine di Maria continua ad essere perfetta come il primo giorno. La scienza non si spiega l’origine della incorruttibilità della tela.
7  Nell’anno 1791 si rovescia accidentalmente acido muriatico sul lato superiore destro della tela. In un lasso di 30 giorni, senza nessun trattamento, se ricostituì miracolosamente il tessuto danneggiato.
8. Le stelle visibili nel Manto di Maria riflettono l’esatta configurazione e posizione del cielo che il Messico presentava nel giorno in cui avvenne il miracolo.
9. All’inizio del secolo XX, un uomo nascose una bomba ad alto potenziale in un arredo floreale, che collocò ai piedi della Tela. L’esplosione distrusse tutto ciò che era intorno, meno la Tela, che rimase in perfetto stato di conservazione.
10. La scienza scoprì che gli occhi di Maria posseggono i tre effetti di rifrazione dell’immagine di un occhio umano.
11. Nelle pupille di Maria (di soli 7,8 mm) si sono scoperte minute immagini umane, che nessun artista avrebbe mai potuto dipingere. Sono due scene e si ripetono in tutte e due gli occhi. L’immagine del vescovo Zumárraga negli occhi di Maria fu ingrandita mediante tecnologia digitale, e ha rivelato che nei suoi occhi è ritratta l’immagine dell’indio Juan Diego, che apre la sua Tilma davanti al vescovo.
1.”Guadalupe” significa nell’idioma indigeno: “schiaccia la testa al serpente”. È appunto il vangelo nella Genesi 3:15: Maria, vincitrice del maligno.
2. L’immagine è una pittura identica al dettaglio dell’Apocalisse 12: “apparve nel cielo un grande segnale, una donna avvolta nel sole, con la luna sotto i suoi piedi.”
3. La Vergine ha un nastro con dei fiocchi sul ventre, è “incinta“ per indicare che Dio vuole che Gesù nasca in America, nel cuore di ogni Americano.

“Non sono qui perché sono tua Madre…?
Lettera alla Vergine di Guadalupe:
Benedetta Vergine di Guadalupe, ti chiedo a nome di tutti i miei fratelli del mondo, di benedirci e proteggerci.
Dacci una prova del tuo amore e bontà e ricevi le nostre preghiere e orazioni.
Oh Purissima Vergine di Guadalupe!
Ottieni da tuo figlio il perdono dei miei errori, benedizione per il mio lavoro, rimedi per le mie infermità e necessità, e tutto ciò che credi conveniente chiedere per la mia famiglia.
Oh Santa Madre di Dio, non deludere le suppliche che ti indirizziamo nelle nostre necessità.

Giovedì otto maggio

Maria Vergine-3
Maria, Vergine del silenzio,
non permettere che davanti alle sfide di questo tempo
la nostra esistenza sia soffocata
dalla rassegnazione o dall’impotenza.
Aiutaci a custodire l’attitudine all’ascolto,
grembo nel quale la parola diventa feconda
e ci fa comprendere che nulla è impossibile a Dio.
Maria, Donna premurosa,
destaci dall’indifferenza che ci rende stranieri a noi stessi.
Donaci la passione
che ci educa a cogliere il mistero dell’altro
e ci pone a servizio della sua crescita.
Liberaci dall’attivismo sterile,
perché il nostro agire scaturisca da Cristo, unico Maestro.
Maria, Madre dolorosa,
che dopo aver conosciuto l’infinita umiltà di Dio
nel Bambino di Betlemme,
hai provato il dolore straziante di stringerne tra le braccia
il corpo martoriato,
insegnaci a non disertare i luoghi del dolore;
rendici capaci di attendere con speranza
quell’aurora pasquale
che asciuga le lacrime di chi è nella prova.
Maria, Amante della vita,
preserva le nuove generazioni
dalla tristezza e dal disimpegno.
Rendile per tutti noi sentinelle
di quella vita che inizia il giorno in cui ci si apre,
ci si fida e ci si dona.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: