Feed RSS

Archivi tag: fai da te

Tutorial cucina per bambini

 Girando per il web, ho visto delle bellissime cucine giocattolo e vista la passione del mio nipotino Lorenzo per tutto ciò che riguarda pentolini, coperchi e accessori di cucina in generale, ho pensato di realizzargliela in legno, e di regalargliela in occasione dei festeggiamenti per il suo secondo compleanno, domenica prossima. So per certo che gli piacerà visto che anche mia figlia si era cimentata nell’impresa, e gli aveva costruito una cucina di cartone, che tutto sommato resiste abbastanza (eccola qui sotto)!

image001

 

 

Ed ecco il mio nipotino al lavoro!image004
Di seguito vi spiegherò come ho fatto.
Innanzitutto ecco il materiale che ho comprato un po’ all’ikea, un po’ al brico: tavole di legno,cornici, una vaschetta di alluminio rettangolare che ho prontamente bucato per simulare il lavabo ed il relativo scarico, un miscelatore (il più piccolo che era!), cerniere, maniglie rotonde (pulsanti di forno e piano cottura) e allungate (per gli sportelli), una lastra di plexiglas per il vetro del forno, 3 bombolette di vernice a spray nei colori giallo, bianco e pino, 4 piedini, plastica adesiva finte piastrelle, acciaio e finto marmo, una luce per il forno, un’asta porta mestoli, fisher, chiodi.
DSC_0094

Naturalmente l’operazione più laboriosa è capire le dimensioni che si vogliono ottenere, proporzionate all’altezza di un bambino. Di fatto questa cucina è abbastanza altina per Lorenzo, che quindi la sfrutterà a lungo! Poi è necessario farsi uno schema di massima e iniziare a tagliare le assi a misura.
L’assemblaggio della base lo potete vedere nella foto qui sotto, in cui si vede anche il foro per il lavabo.
DSC_0097
Per i ripiani intermedi del mobile ho inserito con dei chiodi due cornicine in legno, in modo da poterli sfilare. Per ciascuna anta ho usato due cerniere, come quelle in foto.DSC_0099
Ho montato il lavabo, il rubinetto e il sifone dello scarico (visto che ce l’avevo…), anche se per fissarlo ho aspettato di incollare la carta finto marmo sul piano della cucina.DSC_0103
Di seguito ho rivestito l’interno del forno con la carta adesiva color alluminio e ho dipinto di bianco l’interno del mobiletto e i piedini, di color pino i profili frontali. Ho rivestito il piano di lavoro con la carta finto marmo, ho inserito una cornice angolare per fare l’alzatina della cucina.
Nel frattempo ho preparato il pannello retrostante che ho rivestito con la carta adesiva a piastrelle.
2014-09-30 002 2014-09-30 0012014-09-29 002 2014-09-29 006
Poi ho iniziato a costruire il pensile superiore, assemblando le tavole con chiodini lunghi.Ho diviso in tre parti il top superiore, in modo da creare due mensole a vista laterali ed un mobiletto centrale con lo sportello.
2014-09-29 001 2014-09-29 001
Ed ecco qui sotto la struttura della cucina, in cui si vede il rubinetto ed il sifone lasciato a vista.
2014-09-30 001 2014-09-30 001
Di seguito, per simulare i fornelli, mi sono servita dei dischi per mola, e di coperchi dei vasetti di vetro e ho dipinto i primi color argento, gli altri di nero. Una piccola tavoletta di legno che ho colorato di giallo mi è servita come piano cottura.
2014-09-30 003 2014-09-30 002
Una volta montati i fornelli, le ante, un’asta appendi mestoli, maniglie e pomelli e la luce del forno (ho usato la luce a led per biciclette), il lavoro è terminato! Vi piace???DSC_0138

Il presepe

Anche quest’anno arriva il Natale e ho deciso di preparare un presepe.
Credevo fosse una cosa semplice, invece l’impresa è ardua, ci vuole parecchio tempo.
Comunque ho preparato per voi un breve tutorial per realizzare un presepe fai da te semplicissimo.
Le origini del presepe risalgono esattamente al lontano 25 dicembre 1223, quando San Francesco d’Assisi, a Greccio (in Umbria), volle rappresentare ai fedeli riuniti la natività di Gesù, allestendo il primo presepio vivente della storia.
Da quel momento ebbe inizio la tradizione del presepe e oggi milioni e milioni di famiglie, in occasione delle festività natalizie, ricreano nelle loro case la rappresentazione della nascita di Gesù, il simbolo religioso per eccellenza di questa ricorrenza.
Voglio proporvi alcuni suggerimenti per creare un presepe in modo semplice, magari coinvolgendo i vostri bambini, che tanto amano immergersi nell’atmosfera del Natale!
Il materiale che ho usato è tutto di uso comune, fatta eccezione per le statuine che avevo già.
Ho utilizzato: compensato, polistirolo, cartoncino da 3 mm, gesso, colla vinilica, colori a tempera, cementite bianca e pennelli, taglierino, riga e matita.
Sarebbe bene crearsi prima un bozzetto, per avere un’ idea precisa di come deve venire il vostro presepe.
Come prima cosa ho preso del compensato per crearmi un piano di supporto.
Con il cartoncino da 3 mm ho realizzato un piano di casette, disegnate con matita e riga ed incise poi con un taglierino.

presepe1

 
Per la cascata ho usato una bottiglia di plastica trasparente (quella dell’acqua minerale), un piccolo motorino da acquario con apposito tubicino per il ritorno dell’acqua, e la corteccia di albero al naturale per rivestire la plastica.
Innanzitutto ho disegnato con la matita sul cartoncino la sagoma del laghetto.presepe4
Poi l’ho ritagliata con il taglierino e nel foro ho inserito una ciotola di plastica, che ho rivestito con plastica di colore azzurro mentre metà bottiglia mi è servita per realizzare la cascata. Ho recuperato la pompa per il ricircolo dell’acqua da una vecchia fontanella da giardino che non uso più da diversi anni e vi ho inserito un tubicino di plastica. Penso che lpresepe8a pompa si possa trovare da un buon ferramenta.

Mi sono creata poi un secondo piano creando col cartoncino caverne e casette. Come si può vedere dalla foto qua sotto, pensavo di recuperare in qualche modo un presepe che avevo in casa e di inglobarlo in questo, ma ci ho pensato troppo tardi e ormai avevo organizzato il presepe in modo diverso.presepe6
In seguito ho iniziato a sagomare con il polistirolo le casette da mettere in alto e un ponticello, e li ho incisi con un punteruolo, per dare l’effetto delle fughe dei mattoni.
presepe2
Con il polistirolo ho inoltre creato la struttura che mi è servita per fare le montagne.
Con il cartoncino ho inoltre creato una scaletta corredata di ringhiera per raggiungere il primo piano. I due piani di case sono poi stati dipinti con una mano di cementite per dare l’effetto del muro grezzo.
presepe7
Le montagne sono quindi state rivestite con fogli di giornate accartocciati ed incollati per mezzo di colla vinilica data a pennello. Di seguito, quando la carta si è ben asciugata ed indurita, l’ho ricoperta con stucco bianco, sempre dato a pennello, ma in modo disomogeneo, lasciando buchetti qua e là.
E finalmente, quando anche lo stucco si è indurito ho dipinta la montagna con colori a tempera, usando il marrone ed il grigio in prevalenza.
presepe3Ho aggiunto diversi dettagli, come le tegole sui tetti, realizzate in pasta di sale. In pasta di sale ho realizzato anche un cesto di frutta e le ante di un portoncino del piano terra.
Poi ho iniziato a colorare i mattoni, le scalette, le ringhiere, le casette del secondo piano.
Ho realizzato anche una grotta al centro con 4 colonne realizzate con dei rami e un tetto a 2 falde di cartone, rivestito con corteccia di albero, che ospiterà la natività.
Ho posizionato le luci colorate sulla base e tra le aperture delle case.
presepe9Alla fine ho rivestito la base con muschio, sassolini per ricreare le stradine e ho aggiunto particolari qua e là, come il tavolo da pranzo con l’oste e il forno.
Ed alla fine ecco la foto del presepe con statuine ed animali.
Presepe

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: