Feed RSS

Il Fratellino

Foto-1
Una giovane madre era in attesa del secondo figlio. Quando seppe che era una bambina, insegnò al suo bambino primogenito, che si chiamava Michele, ad appoggiare la testolina sulla sua pancia tonda, e cantare insieme a lei una «ninna nanna» alla sorellina che doveva nascere.
La canzoncina, che faceva «Stella stellina, la notte si avvicina…», piaceva tantissimo al bambino, che la cantava più volte.
Il parto però fu prematuro e complicato. La neonata fu messa in una incubatrice per cure intensive.
I genitori trepidanti furono preparati al peggio: la loro bambina aveva pochissime probabilità di sopravvivere.
Il piccolo Michele li supplicava: «Voglio vederla! Devo assolutamente vederla!».
Dopo una settimana, la neonata si aggravò ancor di più. La mamma allora decise di portare Michele nel reparto di terapia intensiva della maternità. Un’infermiera cercò di impedirlo, ma la donna era decisa ed accompagnò il bambino
vicino al lettino ingombro di fili e tubicini, dove la piccola lottava per la vita.
Vicino al lettino della sorellina, Michele istintivamente avvicinò il suo volto a quello della neonata e cominciò a cantare sottovoce: «Stella stellina…». La neonata reagì immediatamente. Cominciò a respirare serenamente, senz’affanno. Con le lacrime agli occhi, la mamma disse: «Continua, Michele, continua!». Il bambino continuò.
la bambina cominciò a muovere le braccine. La mamma e il papà piangevano e ridevano nello stesso tempo,
mentre l’infermiera incredula fissava la scena a bocca aperta. Qualche giorno dopo, la piccola entrò in casa in braccio alla mamma, mentre Michele manifestava rumorosamente la sua gioia!
I medici della clinica, imbarazzati, definirono l’avvenimento con parole difficili. Ma la mamma e il papà sapevano che era stato semplicemente un miracolo dell’amore di un fratellino per una sorellina tanto attesa.

Bruno Ferrero (tratto da “I fiori semplicemente fioriscono” edito da Elledici)

DSC_0061.jpg

Informazioni su Pinuccia Dattoli

Sono una donna di sessantasette anni, mi piace il computer ci passo il mio tempo libero. Condivido con gli amici, le mie foto, le mie gif animate i miei viaggi in camper, le poesie e le preghiere che trovo su internet. Accetto commenti solo da siti seri!

»

  1. Rebecca Antolini

    L’amore mia cara Fausta fa veramente miracoli… sono i bambini che hanno ancora questa capacità di trasmettere il vero amore.. da adulti pensiamo spesso di ragionare e non ascoltiamo più al nostro istinto naturale… bussi 🌻

    Rispondi
  2. La storia è commovente e speriamo sia reale. La preghiera dell’immagine è molto bella, rivela umiltà e pentimento. Ciao Pinuccia.

    Rispondi
    • Succedono tanti miracoli Lucetta, Niente è impossibile al Signore! Leggiamo tante preghiere e sono tutte molto belle. Qualche volta abbiamo bisogno di parlare con Lui con parole nostre, che ci vengono dal cuore. ❤ Buona serata carissima Lucetta. ❤

      Rispondi
  3. Una storia molto bella,l’amore è vero può tutto, spero che sia una storia vera.
    Un abbraccio carissima

    Rispondi
    • Spero anch’io Giovanna! I miracoli accadono Giovanna, più di quanto noi crediamo, ma a volte guardiamo con fede tiepida. Qualche anno fa, una mia parente ha avuto bisogno di andare ad un centro tumori a Milano, e io l’ho accompagnata. Abbiamo conosciuto una signora con un tumore al colon, inoperabile al momento, perché la massa era troppo grande e si trovava vicino all’ano. I medici l’avevano già preparata del fatto che avrebbe dovuto portare un sacchetto dopo l’operazione. Intanto gli hanno dato una cura per rimpiccolirlo. Avevano entrambe la stessa data di ricovero per operarsi. Ricordo di averla accompagnata io. La rincontrammo il giorno dell’operazione e ci disse che gli avrebbero fatto una tac e che avrebbe dovuto aspettare qualche giorno. Invece questa mia parente fu operata la mattina alle undici. Quando qualche giorno dopo l’abbiamo rivista, ci disse che andava a casa, perché il suo tumore era sparito. Naturalmente puoi bene immaginare la felicità di questa donna che era all’ultimo cielo. Anche noi ci rallegrammo, ci chiedevamo come fosse mai possibile. Questo, Giovanna, è un fatto realmente accaduto, non so se sono riuscita a raccontarlo bene. Ti abbraccio carissima buona serata ❤

      Rispondi
  4. Ho cercato la mia anima, ma non riuscivo a vederla. Ho cercato il mio Dio, ma il mio Dio mi sfuggiva. Ho cercato mio fratello e ho trovato tutti e tre.

    ♥♥♥ buon mese pinuccia….tenerissimo questo racconto d’amore, un abbraccio

    Rispondi
  5. il miracolo chiamato amore!

    Rispondi
  6. Bellissima e commovente
    Buonanotte Pinuccia 🌟🌟🌟

    Rispondi
  7. Una bella historia conmovedora **Una madre entrega todo por su hijo

    el amor de una madre y laFe**todo lo puede****

    mi cariño**siempre*
    querida Pinuccia**

    buen fin de semana****

    Rispondi
    • E’ vero carissima amica Mirta l’amore fa miracoli.
      Il fratellino con la sua ninna nanna ha commosso il cuore di nostro Signore, ed ecco che la sorellina riprende a vivere. Grazie della visita, sempre molto gradita. Buona settimana Mirta, un grande abbraccio dal cuore ❤

      Rispondi
  8. Meravigliosa storia cara Pinuccia,grazie per averla condivisa.
    Più che mai abbiamo bisogno di nutrirsi di parole buone…di pregare con parole nostre che ci aiutano a sentirlo più vicino.
    Abbiamo bisogno fortemente di Lui.
    Ciao carissima ti auguro una Felice domenica
    Ti abbraccio forte❤

    Rispondi
    • Grazie Caterina infatti la più bella preghiera viene dal cuore, ma con semplici parole le nostre. ,Ed è come creiamo il nostro rapporto con il Signore quello che conta. L”amore che noi proviamo per lui, ed è solo nel suo amore che stiamo bene. 🙂
      Un abbraccio grande Caterina, buona serata ❤

      Rispondi
  9. Bonjour ou bonsoir mon AMI (ie)PINUCCIA l’attente d’un bébé est long pour une mère mais le jour de la naissance le couple est heureux de la naissance du bébé

    Ce jour à n’importe quelle heure de la journée
    J’ai besoin de t’ écrire un petit mot

    Comme quoi je ne ‘oublie pas

    Et j’ai un peu de temps à t’accorder
    Juste une minute pour te dire
    Que je t’envoie un beau sourire
    Et je t’accorde deux minutes pour te donner
    Sur tes joues, deux Gros Bisous d’amitié
    Et surtout quelques secondes pour
    Te souhaiter une excellente journée ou soirée

    Avec du soleil au cœur

    Bernard

    Rispondi
    • Merci cher amis Bernars, de votre commentaire, de votre visite sur mon blog,
      ça me rend toujours si heureuse.
      Dans cette histoire, la naissance d’un enfant est déjà un miracle de notre Seigneur.Un autre miracle c’est l’amour du petit frère pour la petite soeur. Son amour la guérit d’une maladie très grave. Cela signifie que l’amour fait des miracles, il peut tout, et surmonte tous les obstacles dans notre vie. Merci pour votre affection fraternelle
      Je vous envoie aussi un gros câlin
      Pinuccia

      Rispondi
  10. Racconto commovente ma reale in tante situazioni della vita.💘💞💕

    Rispondi
  11. Buon giorno, cara Pinuccia! 🙂
    Sembra che tu abbia gusti raffinati nell’apprezzamento dei colori e delle melodie! 🙂
    Grazie per la visita, l’apprezzamento e il desiderio! 🙂
    Una settimana benedetta per te e tutta la tua famiglia! 🙂
    Aliosa! 🙂

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: