Feed RSS

Il sentiero

il-sentiero
IL SENTIERO

Una bambina viveva felice con il suo papà e la sua mamma. Ma per una meschina vendetta, alcuni uomini perfidi la rapirono.
Arrivarono un giorno nei loro grandi mantelli e, sulla strada che portava alla scuola, s’impadronirono della bambina.
Galoppando di gran carriera su cavalli neri si allontanarono ben presto dal villaggio e presero la strada della foresta. La buia e tenebrosa foresta che ingoiava per sempre gli incauti che vi si avventuravano senza guida.
Quegli uomini dal cuore di pietra portarono la bambina nel cuore della foresta.
Volevano che si perdesse per sempre nella foresta.
La bambina piangeva terrorizzata. E ripeteva, quasi gridava, la preghiera che la
mamma le aveva insegnato: «Ave Maria, piena di grazia…».
Giunsero dove la foresta era più intricata e impenetrabile. Là abbandonarono la
bambina.
La poverina si accucciò ai piedi di un grande albero, continuando a ripetere tra i
singhiozzi: «Ave Maria… Ave Maria…».
Improvvisamente, fra le lacrime, proprio ai suoi piedi scorse una rosa. Una rosa dai petali teneri come una carezza. Poco più avanti, ben visibile, tra l’erba e le foglie, c’era un’altra rosa, poi un’altra, un’altra ancora… formavano un sentiero che si snodava tra gli alberi.
La bambina cominciò a camminare da una rosa all’altra, prima esitante, poi quasi di corsa. Dopo un po’ arrivò al margine della foresta e si trovò nelle braccia della
mamma e del papà. Anche loro avevano visto il sentiero di rose ed erano partiti alla sua ricerca.
Perché anche la mamma e il papà avevano continuato a dire l’Ave Maria. E tutte
quelle Ave Maria, quelle dei genitori e quelle della figlia, erano diventate un sentiero di rose. Che li aveva riportati tutti insieme.

Anche le nostre Ave Maria formano il sentiero che ci aiuta a non perderci nelle foreste di questo mondo. E che ci riporta al sicuro nelle braccia del Padre dei Cieli.

dal web

Annunci

Informazioni su Pinuccia Dattoli

Sono una donna di sessantacinque anni, mi piace il computer ci passo il mio tempo libero. Condivido con gli amici, le mie foto, le mie gif animate i miei viaggi in camper, le poesie e le preghiere che trovo su internet. Accetto commenti solo da siti seri!

»

  1. Rebecca Antolini

    Che bella storiella cara Pinuccia ♥

    Rispondi
  2. Hermosa** historia**por suerte la*niña se pude encontrar* con mamá y papá

    Los rezos del***Ave María ****ayudaron para encontrar el camino**de la luz**

    buenas noches querida Amiga**Pinuccia

    Rispondi
  3. Hermosa historia y con un Final Feliz!!!
    ¡¡¡Muy bello cuento!!! El Ave Maria ha deshojado las rosas y formaron el camino para encontrar a la niña!!!
    ¡¡¡Felicidad!!!
    ¡¡¡Un gran abrazo y muchos cariños Pinuccia!!!
    ¡¡¡Feliz Fin de Semana!!!

    Rispondi
  4. Buongiorno Pinuccia !

    Un caro saluto ! 🙂
    Aliosa 🙂

    Rispondi
  5. Se ci affidiamo alla MAMMA celeste con fiducia, la Sua protezione non mancherà e questa storia ne è una prova. Ciao Pinuccia.

    Rispondi
  6. Dire un’ Ave Maria, aiuta sempre, anche nei momenti più difficili. Grazie. Un caro saluto. Isabella

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: