Feed RSS

Archivi del mese: settembre 2016

Questo è l’unico amore che non ti abbandonerà mai!

Preghiera

fonte-viva

Quando avrò conosciuto Dio  

Quando avrò conosciuto
cosa c’è dietro la siepe
quando avrò saputo
la storia delle stelle,
non sarà perché
ho studiato tanto,
ma vorrà dire che tu o Dio
avrai aperto la tua mano
per sollevarmi
oltre la siepe oltre le stelle.
Oggi io so una cosa soltanto:
che nella sconfinata
sabbia del mare
un granello sono io
e tu riesci a vedermi
e a saper di me
tutto quello che io non so.

fonte – http://www.qumran2.net/ritagli/index.php?&tipo=preghiera&pag=2

tutorial margotta di limone

Cari amici, stamattina guardando i miei limoni in giardino, mi sono resa conto che andrebbero potati. Siccome lì ho nei vasi, andrebbero anche rinvasati e concimati. Mi è venuta l’idea di fare delle margotte, visto che devo potarli, ne approfitto. Per fare una margotta, si sceglie un ramo di almeno due anni, quello che poi diventerà la piantina nuova. Se il ramo è bello dritto con gemme come nella prima foto è meglio.

ramo-2

Foto 1 -Limone

ramo-1

Foto 2 -Limone

In questa seconda foto, ho un groviglio di rami, devo eliminare quello centrale. Non è molto bello, ma andrebbe comunque perso con la potatura, quindi faccio un’altra margotta.

margotta-foto-3

Foto 3 -Incisione

A questo punto faccio un’incisione con un coltellino molto affilato e disinfettato, a circa un cm sotto la gemma, e sotto ancora di un cm, un’altra incisione, un po’ profonda, circa la metà del diametro del ramo. Quindi elimino la corteccia del ramo dove c’è l’incisione, come vedete in foto. Questo serve a stimolare la crescita delle radici. Alcuni usano gli ormoni radicanti, io preferisco di no.

margotta-foto-4

Foto 4 -Incisione corteccia

L’incisione deve risultare come quella che vedete nella foto. A questo punto devo prepararmi il cosiddetto ” Manicotto”. Di solito si prepara con dei sacchetti di plastica.

manicotto-1

Foto 5 -Manicotto

Io uso una bottiglia di plastica tagliata a metà nel senso della lunghezza, come vedete in foto. La inserisco sul rametto come vi faccio vedere sotto.

manicotto-nel-ramo

Foto 6 -Manicotto

Poi chiudo  il manicotto con nastro adesivo. 

manicotto-con-adesivo

Foto 7- Manicotto con adesivo

A questo punto lo riempio di torba mista a sabbia. Una raccomandazione: tenere il terriccio sempre umido per circa un anno. Infine si taglia sotto la radicazione ed avremo una nuova pianta di limone, da mettere in vaso.

Esaltazione della Croce

0 importa Esaltazione della Croce nte01 importante

 

 

 

 

 

 

 
«Ti guardo, crocifisso Signore, e leggo nei tuoi occhi tutto l’amore del Padre per l’umanità.»Ti guardo, crocifisso Signore, e leggo nei tuoi occhi tutto l’amore del Padre per l’umanità. Tu sei la misericordia divina che vince il peccato del mondo. Ti guardo, crocifisso Signore, e nel tuo cuore squarciato si rifugia il mio cuore, avvelenato dai morsi del maligno, per essere da te risanato. In te io ritrovo la vita. Ti guardo, crocifisso Signore, e le tue profonde ferite mi appaiono trasfigurate di luce. Così tu ridoni bellezza alla tua amata creatura.

 

 

Gita a Cremona

Domenica sono stata in gita a Cremona vi metto delle foto di questa splendida città antica, di origine Romana. La città della musica, e del torrone. la piazza del comune con il Duomo il Torrazzo il Battistero il Campanile,e l’interno della chiesa di S. Sigismondo. Le foto sono state scattate con il cellulare non sono proprio bellissime ma accontentiamoci! Alcune sono state scattate con una reflex.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preghiera

tutto ciò che riguarda Gesù e meraviglioso!

Buona serata amici

rose-a-terra-.gifImpariamo a perdonare le offese! Non sempre comprendiamo le gentilezze altrui, Non pensiamo che dietro ogni generosità, debba esserci per forza sempre qualche interesse … Impariamo ad avere un po’ di sensibilità, verso gli altri. La sensibilità non è una debolezza .. al contrario la sensibilità ha un cuore, e percepisce ogni minima sfumatura anche se oggi la società, non ha bisogno di persone sensibili, ma di insensibili ed ineducati. Cerchiamo di capire che non siamo tutti uguali. Ma soprattutto cerchiamo di amarci gli uni gli altri come fratelli, perché figli di un solo padre che ci ha plasmati con argilla.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: