Feed RSS

Il tempo

il-tempo
Immagina che esista una Banca che ogni mattina accredita la somma di 86.400 sul tuo conto.
Non conserva il tuo saldo giornaliero.
Ogni notte cancella qualsiasi quantita’ del tuo saldo che non sia stata utilizzata durante il giorno. 

Che faresti?

Ritireresti fino all’ultimo centesimo ogni giorno,ovviamente!!!!
Ebbene, ognuno di noi possiede un conto in questa Banca.
Il suo nome? TEMPO.
Ogni mattina questa Banca ti accredita 86.400 secondi.
Ogni notte questa Banca cancella e da come perduta qualsiasi quantita’ di questo credito che tu non abbia investito in un buon proposito.
Questa Banca non conserva saldi ne’ permette trasferimenti. Ogni giorno ti apre un nuovo conto.
Ogni notte elimina il saldo del giorno.
Se non utilizzi il deposito giornaliero, la perdita e’ tua.
Non si puo’ fare marcia indietro.
Non esistono accrediti sul deposito di domani.
Devi vivere nel presente con il deposito di oggi.
Investi in questo modo per ottenere il meglio nella salute, felicita’ e successo.
L’orologio continua il suo cammino.
Ottieni il massimo da ogni giorno.
Per capire il valore di un anno, chiedi ad uno studente che ha perduto un anno di studio.
Per capire il valore di un mese, chiedi ad una madre che ha partorito prematuramente.
Per capire il valore di una settimana, chiedi all’editore di un settimanale.
Per capire il valore di un ora, chiedi a due innamorati che attendono di incontrarsi.
Per capire il valore di un minuto, chiedi a qualcuno che ha appena perso il treno.
Per capire il valore di secondo, chiedi a qualcuno che ha appena evitato un incidente.
Per capire il valore di un milionesimo di secondo, chiedi ad un atleta che ha vinto la medaglia d’argento alle Olimpiadi.
Dai valore ad ogni momento che vivi, e dagli ancor piu’ valore se lo potrai condividere con una persona speciale, quel tanto speciale da dedicarle il tuo tempo e ricorda che il tempo non aspetta nessuno.

Ieri? Storia.
Domani? Mistero.
E’ per questo che esiste il presente!!!
Ricorda ancora, il tempo non ti aspettera’.
Dai valore ad ogni momento a tua disposizione.
Lo apprezzerai ancor di piu’ se potrai condividerlo con qualcuno che sia speciale.
Autore: Marc Levy – Libro: Se Solo Fosse Vero

Annunci

Informazioni su Pinuccia Dattoli

Sono una donna di sessantacinque anni, mi piace il computer ci passo il mio tempo libero. Condivido con gli amici, le mie foto, le mie gif animate i miei viaggi in camper, le poesie e le preghiere che trovo su internet. Accetto commenti solo da siti seri!

»

  1. Rebecca Antolini

    Ciao Pinnucia, quel tempo che abbiamo dobbiamo usarlo con saggezza… a volte sembra che il tempo non e sufficente per fre tutto quello che vorresti fare… ma il tempo e sufficente basta soltanto fare le cose con saggezza…abbi una buona giornata Pif ❤

    Rispondi
  2. Hemoso texto, para reflexionar*

    el tiempo amiga, hay que valorarlo, y poder disfrutar el día a día

    como dice el final****

    Ayer? Historia****Mañana? . Misterio***

    nunca tenemos idea que nos puede pasar*****

    besos y cariños

    buenas noches****

    que tengas un maravilloso despertar***

    Rispondi
  3. Bisogna sempre usare il tempo per le cose più importanti, stabilire delle priorità….
    Buona giornata! 🙂

    Rispondi
    • Vero Silvia! ho imparato ed ho capito quale sono le cose che hanno la priorità nella mia vita …devo dire che il tempo mi vola via così velocemente che non ho mai il tempo di annoiarmi questo è positivo ….il fatto è che il tempo trascorre uguale sono io che con gli anni purtroppo rallento la marcia … buona giornata cara Silvia ❤

      Rispondi
  4. Buona giornata, Pinnucia !

    Con simpatia,
    Aliosa.

    Rispondi
  5. un bel post….buona giornata Pinuccia

    Rispondi
  6. manutenzionepiscina

    Bellissimo post. Il tempo certo andrebbe usato meglio che si può, ma non è sempre facile, almeno per me!
    Buona giornata. Annalisa 🙂

    Rispondi
    • Vero Annalisa! si fa quel che si può! certo che se uno lavora, ha figli, casa, marito e tutto il resto ce ne vuole di tempo …..l’unica cosa è dare la priorità alle cose più importanti da fare giustamente come dici te,usarlo al meglio. Ciao biona giornata un abbraccio ❤

      Rispondi

  7. Wünsche dir einen schönen Mittwoch sehr schöne Worde liebe Grüße von mir wünsche dir einen sonnigen schönen Tag eine große Umarmung Gislinde

    Rispondi
  8. “Il tempo è come un fiume che scorre silenzioso e che mai tornerà indietro”. Seneca Un saluto a te, Giusy

    Rispondi
  9. Quanto e’ vero cio’ che hai scritto,
    Il tempo e’ il dono piu’ prezioso.che abbiamo in questa vita
    Buon week end
    Vale

    Rispondi

  10. Lieber Gruß schönes Bild wünsche dir einen schönenTag und ein gutes Wochenende eine große Umarmung.Gislinde

    Rispondi
  11. Buon giorno, Pinuccia !
    Bellissimo post ! 🙂
    Congratulazioni ! 🙂
    Grazie per la vostra visita ! 🙂

    Buona settimana ! 🙂
    Con simpatia,
    Aliosa.

    Rispondi
  12. Strana capacità la memoria: consente di ricordare, ma anche sceglie e dimentica, ci lascia rasserenati come un unico albero verde in una piana nebbiosa, ma a volte ci inquieta e ci agita rendendoci incapaci di lasciar andare, lasciar scivolare, di liberarci.
    Ci offre distanza, e dunque calma gli ardori, ma a volte ci offre anche rimpianto o rancore, che nutrono le braci e non lasciano che il fuoco si spenga. Per questo non possiamo ignorare la memoria, ci tocca guardarla in volto, quando è dolorosa come quando è quieta.
    Le diverse età di una persona – fanciullo, maturo, anziano – sono da sempre state oggetto di storie e d’arte.
    Invecchiando, ognuno di noi cessa di essere il bambino che fu, il ragazzo che fu, la bambina con il fiocco, la ragazza con la mini?
    Oppure le età trascorse si integrano una dentro l’altra, come le bamboline colorate russe?
    Se prendete una vostra foto da studenti, e qui non importa se siete andati sui banchi del liceo quando il Milan aveva Rocco in panchina, la Juve era imbattibile o si giocava con il pallone a stringhe di cuoio, vi chiedete: “Chi sono, chi ero allora?”
    Mi è capitato, in un giorno complicato di qualche settimana fa, di passeggiare per il centro di Roma e di ricordarmi di colpo che, da studente, ero passato nella stessa viuzza medievale. Cosa avrebbe pensato di me il ventenne di allora?
    Il crescere è un po’ come il partire per qualcosa di nuovo, attraente e pieno di imprevisti e difficoltà allo stesso tempo.
    Ognuno di noi ha una quantità così grande di possibilità davanti a sé, tanti progetti a cui si aggrappa, soprattutto quando si è giovani, nel campo dello studio, sport, lavoro, viaggio…che possono veramente “spaventare”. Quante volte la nostra testa si sente piena di dubbi…Ogni volta che ci imbattiamo in un sentiero perdiamo tutti gli altri della stessa montagna in cui ci troviamo…e noi come facciamo a sapere se la strada presa è quella che cercavamo? E se avessi preso quell’altra strada? Con il senno del se non si fa la storia, ma non è facile. Scegliere. E poi nel momento della scelta si muovono in noi tutti quei valori di amore, giustizia, rispetto, rinuncia…che i nostri genitori ci hanno trasmesso fin da piccoli, quei valori che i nostri insegnanti ci hanno cercato di far capire con il loro insegnamento scolastico ed extra-scolastico…non è facile, soprattutto quando a tutto ciò subentra l’orgoglio personale o la stima che ti sei costruito in una “compagnia”, che può condizionare molto nella scelta per il proprio futuro.
    Paul Nizan malediva chi diceva che a vent’anni si è sempre felici, ma sbagliava: andando avanti è altrettanto dura.
    Quella passeggiata dentro l’avvicendarsi dei giorni in cui accadono cose che in un frammento di tempo, di vita, segnano irreversibilmente esistenze alla ricerca di una luce, di una parola, di un colore, di un messaggio che resti significativo, eloquente, unico, nel tempo.
    Ho provato, per gioco, a camminare a vent’anni, a vedere il mondo come allora, e di botto, come per l’effetto di una magia, mi sono sentito come allora: attento, intenso, ingenuo. Perfino le illusioni di quei giorni risuonavano coerenti. Provate il gioco: provate a sentire dentro di voi ogni giorno della vostra vita, ogni età precedente.
    Niente più vi sembrerà perduto.

    VENT’ANNI

    di Fausto Corsetti

    Carissima Pinuccia ti dono questa mia riflessione, nata per caso da una strana e affascinante visione nel corso di una camminata. Fra il tempo e lo spazio.
    Un grande affettuoso abbraccio.

    Fausto

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: