Feed RSS

Archivi del giorno: 13 gennaio 2015

Il surriscaldamento degli oceani

105544750--3d5497a1-4155-4ad0-9564-b0da46203bdf

 

Il nostro pianeta è la cosa più preziosa che abbiamo. Sebbene l’impatto dell’essere umano lo stia distruggendo, tutti possiamo fare degli sforzi per prendercene cura e rimediare ai nostri errori. Un esperto ha parlato in TV qualche giorno fa del surriscaldamento degli oceani causato dall’inquinamento creato da noi uomini.Questo mi ha fatto molto riflettere. Il Signore Dio ci ha dato un dono meraviglioso il creato, cerchiamo di rispettarlo. L’incremento della CO2 dovuto alle fonti fossili è ulteriormente amplificato dal surriscaldamento degli oceani. Le acque marine contengono disciolta una grande quantità di CO2 ed il riscaldamento dei mari ne causa l’emissione in atmosfera. Inoltre, il riscaldamento dovuto all’aumento della temperatura produce una maggior evaporazione dei mari liberando in atmosfera ulteriori quantità di vapore acqueo, il principale gas serra, che accresce ulteriormente la temperatura globale ed aumenta la quantità e la violenza di piogge ed uragani, tropicalizzando il clima.Si è analizzato che l’Oceano Antartico assorbe sempre meno anidride carbonica prodotta dall’uomo. I bacini di raccolta di carbonio della terra assorbono normalmente quasi la metà di tutte le emissioni di anidride carbonica causate dagli esseri umani. L’Oceano Antartico è uno dei bacini più grandi, in quanto assorbe quasi il 15% delle emissioni totali di CO2. Il gas si dissolve nell’acqua di superficie dell’oceano e viene immagazzinato al freddo in profondità, dove è trattenuto più a lungo che se restasse in superficie.Purtroppo però, a partire dal 1958, l’Oceano Antartico è diventato sempre più ventoso, e il rimescolamento delle acque ha fatto sì che gli strati più freddi e profondi, quindi più carichi di carbonio, salissero in superficie, rilasciando il gas nell’atmosfera.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: