Feed RSS

La marionetta

Marionetta-di-pezza” Se per un istante Dio si dimenticherà che
sono una marionetta di stoffa e
mi regalerà un poco di vita, probabilmente non
direi tutto quello che penso,
ma in definitiva penserei tutto quello che dico.

Darei valore alle cose, non per quello che valgono,
ma per quello che significano.

Dormirei poco, sognerei di più,

capisco che per ogni minuto che chiudiamo gli
occhi, perdiamo sessanta secondi di luce.

Andrei avanti quando gli altri si fermano,
starei sveglio quando gli altri dormono,
ascolterei quando gli altri parlano e
come gusterei un buon gelato al cioccolato!!

Se Dio mi regalasse un poco di vita,
vestirei semplicemente,
mi sdraierei al sole lasciando scoperto non solamente
il mio corpo ma anche la mia anima.

Dio mio, se io avessi un cuore, scriverei
il mio odio sul ghiaccio e
aspetterei che si sciogliesse al sole.

Dipingerei con un sogno di Van Gogh
sopra le stelle un poema di Benedetti
e una canzone di Serrat sarebbe la serenata
che offrirei alla luna.

Innaffierei con le mie lacrime le rose,
per sentire il dolore delle loro spine
e il carnoso bacio dei loro petali…
Dio mio, se io avessi un poco di vita…

Non lascerei passare un solo giorno
senza dire alle persone che amo,
che le amo.Convincerei tutti gli uomini e le donne
che sono i miei favoriti e
vivrei innamorato dell’amore.

Agli uomini proverei
quanto sbagliano al pensare
che smettono di innamorarsi
quando invecchiano, senza sapere
che invecchiano quando smettono di innamorarsi.

A un bambino gli darei le ali,
ma lascerei che imparasse a volare da solo.

Agli anziani insegnerei
che la morte non arriva con la vecchiaia
ma con la dimenticanza.

Tante cose ho imparato da voi, gli Uomini!

Ho imparato che tutto il mondo ama vivere
sulla cima della montagna,
senza sapere che la vera felicità
sta nel risalire la scarpata.
Ho imparato che
quando un neonato stringe con il suo piccolo pugno,
per la prima volta, il dito di suo padre,
lo tiene stretto per sempre.
Ho imparato che un uomo
ha il diritto di guardarne un altro
dall’alto al basso solamente
quando deve aiutarlo ad alzarsi.

Sono tante le cose
che ho potuto imparare da voi,
ma realmente,
non mi serviranno a molto,
perché quando mi metteranno
dentro quella valigia,
infelicemente starò morendo.”

di Gabriel Garcia Marquez 

 

Informazioni su Pinuccia Dattoli

Sono una donna di sessantasette anni, mi piace il computer ci passo il mio tempo libero. Condivido con gli amici, le mie foto, le mie gif animate i miei viaggi in camper, le poesie e le preghiere che trovo su internet. Accetto commenti solo da siti seri!

»

  1. la condivido, mi piace! buon fine settimana pinuccia

    Rispondi
  2. Einen schönen Abend das ist ein schöner Text vom Leben und ja leider haben wir schon den Gipfel des Lebens erstiegen und sind schon fast oben und es wahr schwer hochzukommen.Liebe Grüße und Freundschaft Gislinde

    Rispondi
  3. Grazie Gislinde della tua amicizia. Hai ragione purtroppo siamo arrivati al culmine della vita abbiamo fatto la salita adesso stiamo facendo la discesa. Buon pomeriggio un caro saluto da Pinuccia

    Rispondi
  4. Togliamo di mezzo un brutto luogo comune: che invecchiare nuoce al cuore.
    Soltanto il corpo sfiorisce. Il cuore invece è come le piante: più il tempo passa più diventa florido. Ma come le piante non deve lasciarsi mangiare le radici da qualche brutto verme.
    La grande pianta – un vecchio cuore genuino – offre l’ombra del suo fogliame, e, perché no?. s’intenerisce facilmente se qualcuno cerca rifugio là sotto.
    E’ così bella la tenerezza di un anziano! Niente a che fare con le lagne e le lamentele. La vera tenerezza è un distillato di lacrime e sorrisi, che richiede lunga esperienza di dolore e di gioia. Direi che è quasi impossibile provare autentica tenerezza quando si è troppo giovani.
    La tenerezza vera nasce dalla dimestichezza con le emozioni e la pazienza. Quel tipo di tenerezza è una forma “cronica” dell’amore, accende facilmente una lacrima di commozione quando si entra in sintonia con l’altro. Godiamoci “l’invecchiamento”: può essere fonte di emozioni bellissime.

    Un caro abbraccio.
    Fausto

    Rispondi
    • Che sorpresa! Fausto, ben tornato nel mio piccolo spazio. Appena qualche giorno fa, mi chiedevo, Fausto non verrà più a trovarmi: Grazie di esistere. Sapessi che gioia leggerti. È molto interessante quello che dici, infatti anch’io la penso così come te. Una persona matura, nel corpo sfiorisce, ed è vero purtroppo, ma il cuore non ha età. Un cuore maturo è capace di amare e provare emozioni,come qualsiasi altro. Poi c’è il cuore che ha sofferto nella vita che ha riportato tante ferite, diventa sensibile ed amorevole, riesce ancora di più comprendere, le sofferenze ed i problemi degl’altri. Ricambio l’abbraccio caro Fausto ti auguro un buon pomeriggio. Pinuccia ❤

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: