Feed RSS

Il fuoco

Caminetto

Da sempre il camino evoca un fascino profondo che porta con sé ricordi, emozioni e storie antiche da raccontare. Storielle inventate dalle nostre mamme e le nostre nonne quando d’inverno ci sedevamo tutti intorno al focolare. Le donne ricamavano e facevano con la lana e i ferri, maglie o calze, come passatempo ma soprattutto costituiva una necessità, visto che non c’erano molti negozi ed i soldi erano pochi.
Non è cosa facile accendere il fuoco nel camino.
Ricordo ancora oggi che era una delle prime cose che ci insegnavano, visto che, dovendo vivere a quei tempi, era l’unica fonte di riscaldamento della casa.
Non so quante volte mi sono cimentata in questa impresa e alcune volte sono quasi soffocata per il troppo fumo.
Il fuoco si accende con rametti piccoli e secchi. Vanno bene le pigne oppure i tralci secchi  della vite.
Dopo aver fatto un bel mucchietto si accende con una carta di giornale ed ecco che il fuoco è ben presto scalpitante nel camino.
Bisogna fare attenzione a non aggiungere da subito troppa legna e di fare “respirare” il mucchietto di legna perché in caso contrario il fuoco potrebbe ben presto spegnersi.
Poi di tanto in tanto si aggiunge un bel ceppo per mantenere il fuoco vivo.
La cenere non va buttata via, ricca di fosforo e di potassio è un buon concime naturale per le piante da giardino.
Le nostre nonne usavano la cenere passata al setaccio per fare il bucato, e, nonostante quello che si potrebbe pensare a tale proposito, vi posso assicurare che il bucato era veramente bianco.
Il fuoco veniva spesso utilizzato per la cottura del cibo, posto in grandi pentoloni sospesi, o in giare di terracotta.
Ma il fuoco era molto di più.
Era il cuore della casa, era punto di aggregazione e accanto al fuoco si svolgeva tutta la vita nelle lunghe giornate invernali.
Oggi purtroppo si è perso l’uso del caminetto, in quanto lo sviluppo della tecnologia ha consentito di utilizzare strumenti molto più comodi ed efficaci per cucinare o riscaldarsi.
Soprattutto, la vita frenetica ha fatto perdere il riunirsi accanto al caminetto, con la conseguenza che ormai non vi sono quasi più luoghi per la convivialità e il dialogo, e si è costretti a sedersi dietro ad un computer a scrivere i propri pensieri su un blog o su qualche social network.
Annunci

Informazioni su Pinuccia Dattoli

Sono una donna di sessantacinque anni, mi piace il computer ci passo il mio tempo libero. Condivido con gli amici, le mie foto, le mie gif animate i miei viaggi in camper, le poesie e le preghiere che trovo su internet. Accetto commenti solo da siti seri!

»

  1. che meraviglia, il fuoco… il mio sogno… mai acceso un fuoco, mi credi? … chissà se congelerei… mah… bellissima gif… ciao pinuccia , buona serata

    Rispondi
  2. che meraviglioso caminetto scoppiettante…… e bellissimo il tuo blog, per ora ho dato solo una sbirciatina, ma troverò tempo per guardarmelo meglio….

    Rispondi
  3. bellissimo il caminetto……..mi sono trovata qui per caso e voglio farti i complimenti per il blog….io sono Sara

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: